SHARE

Mi chiamo Francesco Antonelli, meglio conosciuto come Frank. La mia passione per la birra nasce nei fumosissimi pub irlandesi di Roma intorno agli anni 90, a suon di pinte di Guinness e Kilkenny Strong (o Kilkenny StronK, come eravamo soliti chiamarla all’epoca).

Nel 2001, all’età di 24 anni, parto per il mio primo viaggio in Irlanda e ne rimango stregato. Negli anni successivi ne sono seguiti moltissimi altri, tra cui un soggiorno di un intero anno a Dublino dove ho lavorato come ricercatore presso il Trinity College (dipartimento di ingegneria elettronica).

L’Irlanda (ma anche la Scozia) mi sono rimaste nel cuore. Continuo a viaggiare nei paesi anglosassoni appena posso, girando per pub alla ricerca di stout, bitter e in generale session ales da bere in serie facendo quattro chiacchiere al bancone e a volte giocando una pessima e rocambolesca partita a biliardo.

Frank Irlanda Trinity College
Trinity College, Dublino, Irlanda (2003). Io sono quello a sinistra con i capelli lunghi e la chitarra sulle spalle.

Nel 2000, insieme a quattro amici, ho fondato il sito www.antidoto.org che per quasi 5 anni ha raccontato la vita nei pub della capitale. Il sito viene abbandonato nel 2006 all’apice della sua popolarità, fondamentalmente perché eravamo alla ricerca del senso delle nostre vite e avevamo di meglio da fare.

Io, nel frattempo, ho continuato a bere birra e viaggiare.

La passione per l’homebrewing arriva molti anni dopo, precisamente nell’ottobre del 2012 quando il mio amico Simone, in una sera come tante altre, davanti a un hamburger mezzo rinsecchito, mi chiede se avessi voluto provare a fare una cotta di birra con lui (link). Nasce così Brewing Bad, il cui nome è ispirato alla serie tv Breaking Bad che sia io che Simone seguivamo assiduamente all’epoca. La prima birra che produciamo è una porter.

Brewing Bad

Presto il nuovo progetto coinvolge anche altri due amici: Raf e Stefano. Facciamo una quindicina di cotte insieme, riuscendo anche a vincere l’edizione 2013 di Brassare Romano con le nostre produzioni dalla qualità a dir poco altalenante.

Il team di Brewing Bad
La sera della vittoria di Brassare Romano 2013. Da sinistra: Simone, Raf, Frank, Stefano e Barone Birra (ideatore e organizzatore di Brassare Romano).

Il gruppo piano piano si disgrega e alla fine rimango solo con la mia passione sfrenata per l’homebrewing e il mio impianto casalingo da 10 litri. Rimaniamo amici, ma nessuno di loro continua a produrre birra.

Decido di portare avanti da solo il blog, che in pochi anni si popola di contenuti guadagnando ben presto un discreto seguito. Nel frattempo mi appassiono e studio molto la storia, gli stili e la produzione birraria, frequento corsi di degustazione e inizio a fare qualche apparizione come docente nei corsi di Fermento Birra.

Negli ultimi anni le attività sono state moltissime e frenetiche, ma quello che più importa è che mi diverto molto mentre porto avanti questa mia passione. Nel tempo libero suono la batteria in diversi progetti, anche se ultimamente ho un po’ mollato il colpo. (Alchemica Superstereo)

Nel frattempo mi sono sposato e ho avuto una splendida bambina di nome Emma.

 ATTIVITÀ E COLLABORAZIONI 

  • Come occupazione principale lavoro nel marketing per il gruppo TIM 
  • Curo la rubrica Il fermentatore nell’armadio di Cronache di Birra
  • Insegno tecniche di degustazione e produzione di birra in casa (sono attualmente docente nei corsi di Fermento Birra, ho tenuto alcune lezioni al corso allievi cuochi presso il Gambero Rosso).
  • Da maggio 2016 scrivo di homebrewing su Fermento Birra Magazine.
  • Dall’edizione 2015 faccio parte della giuria del concorso Birraio dell’Anno che elegge ogni anno il miglior birraio italiano
  • Nel 2014 ho collaborato con il sito web del Gambero Rosso, scrivendo di birra artigianale
  • Ho fatto parte del team di Beerock, una trasmissione radio dove per due edizioni ho condotto una rubrica dedicata alla birra e all’homebrewing (ogni martedì alle 20.15)
  • Nel gennaio 2014 ho superato con successo l’esame del corso per degustatori promosso dall’Associazione Degustatori di Birra (ex ADB Lazio, ora UDB)
  • Nel maggio 2015 ho sviluppato la ricetta per una session IPA (la Umpa Lumpa) per il pub Jolly Roger di Fregene. La birra è stata prodotta presso Hilltop Brewery e commercializzata nel locale per tutta l’estate 2015. Nel 2016 abbiamo replicato la Umpa Lumpa e prodotto anche una nuova birra (sempre su mia ricetta): la Wallace, una strong  scotch ale che ha avuto un ottimo riscontro
  • Nel 2016 ho collaborato con il birrificio di Latina Eastside: abbiamo prodotto a quattro mani la BadSide, una Berliner Weisse ispirata alla Trabant, una mia sperimentazione casalinga con i batteri lattici (in realtà ha fatto tutto Luciano Landolfi, io ho solo guardato). Visto il successo della prima cotta da 1000 litri, ne è stata prodotta una seconda.
  • A febbraio 2017 ho sostenuto a Rimini l’esame per diventare giudice BJCP. Sono in attesa dei risultati.

 

SHARE
Previous articleStefano
Next articleLa genesi
Appassionato di birra e di pub da sempre (in particolare quelli di impronta irlandese), dal 2012 mi sono lanciato nel mondo dell'homebrewing. Ho iniziato con i ragazzi di Brewing Bad con impianto a tre tini, ora produco in casa con un piccolo impianto BIAB elettrico da 10 litri. Nel 2014 ho frequentato il corso da degustatore presso l'Associazione Degustatori di Birra (oggi UDB). Dal 2015 sono docente nei corsi organizzati da Fermento Birra. Scrivo di homebrewing su Fermento Birra Magazine e curo la rubrica "Il Fermentatore nell'Armadio" su Cronache di Birra.

2 COMMENTS

  1. Ciao Francesco, ho provato a mandarti una mail ma dice che l’indirizzo non esiste (beegeeks@brewingbad.com).
    Mi daresti un indirizzo valido? Devo chiederti delle cose.
    Giuseppe Torsello homebrewer

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here