SHARE

Bionda a chi? LegnonePer la prima volta, da quando ho lanciato il blog, mi trovo a recensire un libro che mi è stato inviato come “copia omaggio”. Dico questo per trasparenza, poiché si tratta di un libro che di mio non avrei probabilmente acquistato. Per fortuna, alle volte, si fanno belle scoperte anche per caso.

Veniamo quindi ai contenuti. A differenza di quanto si potrebbe pensare leggendo il titolo o il retro di copertina, questo libro parla di birra solo in minima parte. Si tratta sostanzialmente di un libro di ricette a base di birra con qualche pagina introduttiva dedicata alla storia della nostra amata bevanda, al processo di produzione e agli stili. Probabilmente per chi conosce le Edizioni del Loggione era scontato che si trattasse di un libro di ricette; per me lo era meno. Vabbè, poco importa.

C’è da dire, però, che per quanto la parte introduttiva sia piuttosto breve (40 pagine su un totale di 140), i contenuti sono ben scritti e accurati. Il racconto è piacevole e approfondito al punto giusto per il target di lettori a cui si rivolge (appassionati di cucina e di birra, immagino). Non troverete molto più di quanto sia già reperibile online su diversi siti dedicati (come mondobirra.org, citato nelle fonti), ma alla fine è utile e piacevole leggere tutte queste informazioni in una narrativa semplice e diretta.

Che l’introduzione sia ben scritta non mi stupisce dato che è curata da veri appassionati: Filippo Bitelli e Michela Zanotti del birrificio StataleNove e Andrea Govoni di BiRen, quest’ultimo trionfatore all’ultima edizione di Birra Dell’anno nella categoria delle basse fermentazioni in stile tedesco.

Per il resto, si tratta per lo più di un libro di ricette a base di birra. Le ricette sono curate da Francesca De Santi sotto la guida dello chef Damiano Donati. Non mi pronuncio sulla validità della ricette perché non le ho provate (e anche perché non sarei in grado di giudicarle), ma scorrendole mi sono sembrate chiare e ben spiegate.

Che dire, un libretto ben scritto, utile e divertente. Ideale, secondo me, per chi è appassionato di cucina e vuole imparare le basi sulla birra e sulla sua storia prima di mettersi ai fornelli.

Disponibile su Amazon.it a 9€: Bionda a chi? La birra artigianale… un’altra storia

.

Filippo Bitelli e Michela Zanotti del birrifici StataleNove
Filippo Bitelli e Michela Zanotti del birrifici StataleNove

.

Andrea Govoni di BiRen
Andrea Govoni di BirRen
SHARE
Previous articleAromi e livello di tostatura nel malto
Next articleGli stili tedeschi nel BJCP 2015

Appassionato di birra e di pub da sempre (in particolare quelli di impronta irlandese), dal 2012 mi sono lanciato nel mondo dell’homebrewing. Ho iniziato con i ragazzi di Brewing Bad con impianto a tre tini, ora produco in casa con un piccolo impianto BIAB elettrico da 10 litri. Nel 2014 ho frequentato il corso da degustatore presso l’Associazione Degustatori di Birra (oggi UDB). Dal 2015 sono docente nei corsi organizzati da Fermento Birra. Scrivo di homebrewing su Fermento Birra Magazine e curo la rubrica “Il Fermentatore nell’Armadio” su Cronache di Birra. Da Luglio 2017 sono ufficialmente giudice BJCP.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here