Home News NEWS | Ronald Pattinson e gli stili scozzesi

    NEWS | Ronald Pattinson e gli stili scozzesi

    574
    0
    SHARE

    Ronald pattinsonRonald Pattinson è famoso per il suo blog “Shut Up About Barclay Perkins“. Il titolo del blog, che si può tradurre più o meno come “Hai rotto le balle con Barclay Perkins”, nasce dalla frase con cui i suoi familiari sono soliti zittirlo quando si stufano di ascoltare i suoi aneddoti sulla storia birraria inglese. Da qui l’ironico nome del blog dal quale lo scrittore di origini inglesi ma residente ad Amsterdam racconta i suoi punti di vista sulla scena birraria inglese.

    Barclay Parkins è stato uno dei più famosi birrifici dell’Inghilterra: fondato nel 1750, già nei primi anni dell’800 è diventato il più grande birrificio di Londra. Per un certo periodo è stato anche il più grande produttore di birra al mondo. Nel corso del diciannovesimo secolo ha prodotto principalmente porter e stout. È stato uno dei primi birrifici inglesi a lanciarsi nella produzione di lager, intorno al periodo della prima guerra mondiale. Confluito nel gruppo Courage nella metà degli anni 50 del novecento, ha continuato a produrre birra fino al 1970 ed è stato indirettamente uno dei quattro grandi gruppi inglesi che hanno monopolizzato la scena birraria negli anni 60 e 70 scatenando l’ira del CAMRA (Campaign For Real Ale).

    Pattinson è protagonista di un interessantissimo podcast sulla storia della birra in Scozia, pubblicato ieri sul canale YouTube di Brad Smith. Ascoltandolo scoprirete che molto di quello che sappiamo è in realtà frutto di leggende o quantomeno di estreme semplificazioni. Vale la pena sentire il podcast anche solo per il bellissimo accento inglese e per la simpatica autoironia di Pattinson.

    Mi ha colpito particolarmente un passaggio in cui bacchetta gli autori del BJCP 2015:

    I still think that the people that wrote those style guidelines [BJCP 2015], no one of them has ever drunk a scottish brewed 60 shellings

    Pattinson è anche autore di alcuni libri, tra cui segnalo (anche se non li ho ancora letti, ma lo farò presto):

    Sempre di Pattinson, segnalo anche un articolo uscito qualche tempo fa su All About Beer, dove affronta l’annoso tema della differenza tra porter e stout:

    Roasted barley. That’s the usual explanation of what separates porter and stout. Unfortunately that story is total bollocks. The true tale is more complicated, more confusing and much more fun.

    Enjoy!

    .

    homebrewer guide vintage beer pattinson

    .

    pattinson-scotland-history-beer

    SHARE
    Previous articleBeer: the history of the pint / Recensione
    Next articleUn log per gestire i dettagli della cotta
    Appassionato di birra e di pub da sempre (in particolare quelli di impronta irlandese), dal 2012 mi sono lanciato nel mondo dell'homebrewing. Ho iniziato con i ragazzi di Brewing Bad con impianto a tre tini, ora produco in casa con un piccolo impianto BIAB elettrico da 10 litri. Nel 2014 ho frequentato il corso da degustatore presso l'Associazione Degustatori di Birra (oggi UDB). Dal 2015 sono docente nei corsi organizzati da Fermento Birra. Scrivo di homebrewing su Fermento Birra Magazine e curo la rubrica "Il Fermentatore nell'Armadio" su Cronache di Birra.

    LEAVE A REPLY

    Please enter your comment!
    Please enter your name here