SHARE

Ci sono voluti diversi tentativi (link1, link2, link3) e un po’ di tempo e pazienza, ma ormai il mio piccolo impianto BIAB funziona a dovere. Mi trovo benissimo con la pompa TD5 della Topsflo e con il PID che regola la temperatura di mash. Le cotte durano al massimo 5 ore (spesso anche 4, se riesco a preparare un po’ di cose prima).

Quando tutto funziona, ci si può finalmente dedicare alle modifiche evolutive. Quei piccoli perfezionamenti non necessari che danno però tanta soddisfazione. Sono partito dal tubo in silicone che porta il mosto all’interno della pentola dall’uscita della pompa. Inizialmente avevo semplicemente praticato un foro sul coperchio attraverso il quale facevo passare il tubo, ma non era comodissimo: mi è successo più di una volta che il tubo si piegasse strozzando il flusso. Migliore la seconda configurazione, in cui avevo attaccato il tubo a un portagomma in posizione verticale, ma non risolutiva.

BIAB ricircolo

Volevo anche modificare la configurazione interna: il fatto che il tubo entri semplicemente nel letto di grani sparando il mosto verso il basso non è secondo me il massimo per rendere uniforme la temperatura all’interno della pentola.

Terzo e non ultimo problema: quando per qualche ragione dovevo arrestare il flusso della pompa (è capitato più di una volta), se mi dimenticavo di chiudere il rubinetto della pentola (anche questo è successo più di una volta) la pompa risucchiava il mosto dall’alto portando i grani all’interno del rotore. L’unica soluzione per far ripartire la pompa era bloccare tutto, smontarla, pulirla e riattaccarla (ovviamente, anche questo simpatico incidente mi è capitato più di una volta)..

Utilizzando alcuni pezzi che mi erano avanzati da esperimenti precedenti e acquistandone un paio ad hoc, ho messo insieme un raccordo da applicare alla pentola.

BIAB ricircolo

Il raccordo a gomito evita che il tubo in silicone si pieghi troppo. A una delle due estremità ho collegato un raccordo di tipo camlock, comodissimo e pratico (evita di dover ogni volta stringere il tubo con fascetta e cacciavite).
BIAB ricircolo

Il portagomma viene agganciato al raccordo a gomito all’interno della pentola, tramite il raccordo che permette di collegare due avvitature maschio-maschio.

BIAB ricircolo

Questo raccordo a T (acquistato su TheMaltMiller) taglia il flusso del mosto in due facendolo entrare tangenzialmente nel letto di grani.

BIAB ricircolo

Per evitare che i grani vengano risucchiati quando spengo la pompa, ho applicato due pezzi di rete in poliestere recuperati da una vecchia sacca BIAB ormai andata. Li ho fissati al raccordo a T con due pezzi piccoli di tubo in silicone.

BIAB ricircolo

Ecco il raccordo montato. Nelle altre due immagini si vede come funzionano i camlock. Tutti i raccordi e la fascetta sono in inox, i tubi in silicone. La parte più difficile è bloccare le perdite di mosto dalle varie avvitature, ma con un po’ di guarnizioni (che consiglio sempre di acquistare in quantità dai siti online, visto il modesto costo) e un po’ di nastro teflon il problema si risolve.

BIAB ricircolo

.BIAB ricircolo

.BIAB ricircolo

Infine un breve video che mostra il raccordo in funzione. Lo proverò nella prossima cotta, vedremo come se la caverà.

 AGGIORNAMENTO  Ieri ho provato questa modifica in una cotta. Mi sono reso conto che le maglie in poliestere usate come filtro hanno una grana troppo fine: si sono intasate subito, le ho dovute togliere. Senza maglie il raccordo ha funzionato benissimo, bisogna solo fare attenzione a non lasciar risucchiare i grani quando si spegne la pompa. Per il resto è andata bene, ho registrato anche un aumento di qualche punto dell’efficienza (ma non so se sia dovuto a questa modifica o sia solo un caso).

.

SHARE
Previous articleFreeze Punk! / Hoppy American Lager
Next articleOh Beautiful Beer / Recensione
Appassionato di birra e di pub da sempre (in particolare quelli di impronta irlandese), dal 2012 mi sono lanciato nel mondo dell'homebrewing. Ho iniziato con i ragazzi di Brewing Bad con impianto a tre tini, ora produco in casa con un piccolo impianto BIAB elettrico da 10 litri. Nel 2014 ho frequentato il corso da degustatore presso l'Associazione Degustatori di Birra (oggi UDB). Dal 2015 sono docente nei corsi organizzati da Fermento Birra. Scrivo di homebrewing su Fermento Birra Magazine e curo la rubrica "Il Fermentatore nell'Armadio" su Cronache di Birra. Da Luglio 2017 sono ufficialmente giudice BJCP.

10 COMMENTS

    • Quelle sono pensate per lo sparge. Probabilmente andrebbero anche bene immerse nel mosto (se le lasci fuori rischi ossidazione durante il mash), ma non ai trovano facilmente e mi sono arrangiato con quello che avevo o che ho trovato facilmente dal mio rivenditore.

      • Sì, è vero che sono più indicate per sparge e per pulizia, ma immerse andrebbero bene ugualmente, oltretutto penso che riuscirebbero a smuovere un po’ le trebbie simulando un mini mescolamento.
        Sia su ebay che su aliexpress sono facilmente reperibili ed hano costi molto bassi.
        Grazie della risposta.

        • Sicuramente andrebbero bene, ma io ho sempre problemi con le spedizioni di ebay o peggio ancora aliexpress che spesso è senza corriere (le poste mi perde un pacchetto su due). Ho preferito una soluzione che avevo più a portata di mano, ma non è affatto detto che sia la migliore!

  1. Frank,
    così facendo, sei sempre costretto allo stesso volume di mash, vero?
    Dico questo perchè se è troppo basso il livello del mosto, il flusso “splassha” (e credo non vada bene), se troppo basso, si creerebbe una parte superficiale non investita dal flusso in ingresso.

    Che dici?

    • Premesso che più o meno mi trovo sempre sullo stesso livello di liquido in pentola, posso rimediare facilemente usando un pezzo di tubo in silicone più lungo o uno più corto. Che poi il vero problema, come hai segnalato giustamente tu, è quando il livello è troppo basso. Se il tubo va un pò più a fondo non credo cambi più di tanto. Cmq prima usavo sempre lo stesso pezzo di tubo per i mash, quindi non mi preoccupo più di tanto. 🙂

  2. Ciao Frank, un dettaglio sul pozzetto sonda.
    Vedendo il corpo esagonale sembra uguale al mio preso dal sito tedesco. Confermi?
    Perchè sul mio, il tratto cilindrico di tubo è saldato/brasato (sia in testa, per chiudere il tubo, che al corpo esagonale) e mi sono chiesto che tipo di materiale abbiano utilizzato, oltre ad averlo chiesto al venditore senza però aver una risposta…

  3. Ciao Franck, una domanda sui camlock: vedo che sulla riduzione curva a 90° hai messo due guarnizioni , una rossa ed una nera. Mi stavo chiedendo perchè due? …. e di che materiale sono rispettivamente?

    • Ne ho messe due, se non ricordo male, perché sono di diverse dimensioni e sostengono meglio la pressione dell’avvitatura evitando gocce. Il materiale è sempre teflon per quelle trasparenti, le altre sono guarnizioni per idraulica ma sinceramente non so di che materiale siano. Importa poco a mio avviso perché il contatto con il mosto è minimo trattandosi di guarnizioni esterne e non interne alla pentola.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here