SHARE
Villaggio della birra 2017

Sta per partire l’edizione 2017 del Villaggio della Birra che si terrà a Buonconvento, in provincia di Siena, nel weekend dell’8-10 settembre.

Il festival, ormai attivo da più di dieci anni, è dedicato alle birre artigianali e al buon cibo toscano. Tra i tanti birrifici presenti (l’elenco completo lo trovate qui) spiccano realtà belghe di ottimo livello come De La Senne, De Ranke, Fantome ma anche proposte di più recente fondazione come gli olandesi di Oedipus Brewing (da tenere d’occhio).

Durante il festival si terranno anche diversi laboratori sensoriali tenuti da Kuaska e da Terry Nesti degli Amici del Toscano che proporrà abbinamenti tra birra e sigari.

Contestualmente si terrà anche un concorso per homebrewers, organizzato e gestito da MoBi all’interno del festival. Le iscrizioni sul sito di Hobbybirra (link). C’è ancora tempo fino al 10 settembre per consegnare le birre direttamente in loco. Gli stili ammessi sono tutti quelli del Belgio. Le bottiglie possono anche essere spedite, ma in questo caso la scadenza è venerdì 8 settembre.

Mi sarebbe piaciuto chiudere il post con uno speranzoso “ci vediamo lì“, ma purtroppo non ce la farò a presidiare. Fatemi sapere come è andata!

villaggio della birra 2017
SHARE
Previous articleMiracle Brew / Recensione
Next articleNEWS | Un nuovo libro sulle IPA
Appassionato di birra e di pub da sempre (in particolare quelli di impronta irlandese), dal 2012 mi sono lanciato nel mondo dell'homebrewing. Ho iniziato con i ragazzi di Brewing Bad con impianto a tre tini, ora produco in casa con un piccolo impianto BIAB elettrico da 10 litri. Nel 2014 ho frequentato il corso da degustatore presso l'Associazione Degustatori di Birra (oggi UDB). Dal 2015 sono docente nei corsi organizzati da Fermento Birra. Scrivo di homebrewing su Fermento Birra Magazine e curo la rubrica "Il Fermentatore nell'Armadio" su Cronache di Birra. Da Luglio 2017 sono ufficialmente giudice BJCP.

2 COMMENTS

  1. Ciao Frank, ho conosciuto alcuni dei ragazzi di Oedipus ed ho avuto modo di assaggiare un paio delle loro birre (la Mama pale ale, che non mi ha impressionato, ed una Saison realizzata col pepe di Sitchuan che invece mi ha lasciato piacevolmente sorpreso per l’equilibrio e la freschezza) ma non sono un assaggiatore professionista ne tantomeno particolarmente allenato. Volevo quindi sapere tu cosa ne pensi visto che sei molto più esperto di me (se hai avuto modo di assaggiare le loro creazioni)?

    • Ciao Xisco, ho avuto l’occasione di assaggiare solo una loro birra: la Polyamorie, un blend di una berliner weisse con una Pale Ale. Non mi era dispiaciuta per nulla. Per il reso ne ho sentito parlare bene, ma non ho altre esperienze personali.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here