Home News NEWS | White Labs citata in giudizio

    NEWS | White Labs citata in giudizio

    1040
    0
    SHARE

    La storia risale all’anno scorso, ma solo pochi giorni fa il birrificio americano Left Hand Brewing ha depositato la causa in tribunale contro uno dei principali produttori mondiali di lievito, la White Labs.

    Nel 2016 Left Hand ha dovuto ritirare dal mercato 2 milioni di dollari in bottiglie di birra che avevano iniziato a produrre un eccesso di schiuma una volta aperte (gushing), generando in taluni casi anche aromi non consoni allo stile prodotto con il batch di San Diego Super propagato dalla White Labs (WLP090).

    Dopo una approfondita indagine è stata rilevata una contaminazione di Diastaticus, variante del Saccharomyces Cerevisiae che riesce a fermentare anche l’amido (il Belle Saison della Lallemand è proprio questa variante disidratata). Secondo Left Hand, la contaminazione avrebbe avuto origine da una fornitura di lievito prodotta dalla White Labs.

    La White Labs ovviamente nega, affermando che tutte le partite di lievito subiscono rigorosi test prima di venire immesse sul mercato.

    Chi avrà ragione? Quel che è certo è che i danni per Left Hand sono stati enormi: oltre al ritiro di tutte le bottiglie contaminate dal mercato, il birrificio è rimasto chiuso una settimana per ripulire tutta la linea produttiva dalla contaminazione.

    via Beer&BrewingMagazine

     

    SHARE
    Previous articleNEWS | Misura del pH e compensazione della temperatura
    Next articleIl pH di mash: un po’ di chiarezza

    Appassionato di birra e di pub da sempre (in particolare quelli di impronta irlandese), dal 2012 mi sono lanciato nel mondo dell’homebrewing. Ho iniziato con i ragazzi di Brewing Bad con impianto a tre tini, ora produco in casa con un piccolo impianto BIAB elettrico da 10 litri. Nel 2014 ho frequentato il corso da degustatore presso l’Associazione Degustatori di Birra (oggi UDB). Dal 2015 sono docente nei corsi organizzati da Fermento Birra. Scrivo di homebrewing su Fermento Birra Magazine e curo la rubrica “Il Fermentatore nell’Armadio” su Cronache di Birra. Da Luglio 2017 sono ufficialmente giudice BJCP.

    LEAVE A REPLY

    Please enter your comment!
    Please enter your name here